Welcome
 
21.08.
Piazza Montaa
Carona
MARC
MUELLBAUER'S
KALEIDOSCOPE

/GER

Ex Casa Comunale
Castagnola

22.08.
S. G. Battista
Sonvico
SUNDAY
/SUI-GER

S. G. Battista
Sonvico

23.08.
Piazza Carlo Cattaneo
Castagnola
JACOB
KARLZON
3

/SWE

Ex Casa Comunale
Castagnola

24.08.
Parco Villa Costanza
Viganello
SAMÚEL
JÓN
SAMÚELSSON
BIG BAND

/ISL

Villa Costanza
Viganello

Lugano

Seguiteci su Facebook!

Facebook
 

MARC MUELLBAUER'S KALEIDOSCOPE /GERMANIA

Mercoledì 21 agosto 2013, ore 21:00
Piazza Montaa, Carona

entrata libera

Marc Muellbauer's Kaleidoscope

Uli Kempendorff_sassofono tenore, clarinetto, clarinetto basso, flauto
Markus Ehrlich_sassofono tenore, clarinetto, clarinetto basso
Kati Brien_sassofono contralto, clarinetto
Sven Klammer_flicorno, tromba
Geoffroy De Masure_trombone
Roland Neffe_marimba
Arne Jansen_chitarra acustica
Marc Muellbauer_composizione, contrabbasso
Moritz Baumgärtner_batteria

Marc Muellbauer, contrabbassista numero uno della scena berlinese, professore al «Jazz Institut Berlin», è riuscito nell’impossibile: comporre musica per un nonetto, riunire nove musicisti per provarla, poi registrare e pubblicare due dischi, viaggiare ed esibirsi in tutto il mondo–sempre in nonetto–ma soprattutto mettere a tacere una volta per tutte coloro per cui la musica improvvisata sta alla musica classica come l’olio all’acqua. Impossibile marcare la transizione fra nota scritta e nota improvvisata. Impossibile restare indifferenti all’inconsuetudine timbrica di Kaleidoscope, che affianca chitarra e marimba (!) laddove i più sceglierebbero un pianoforte; che predilige clarinetti e flicorno ai comuni sassofoni, tromboni e trombe. Impossibile resistere alla sotterranea forza di incisive ritmiche, veicolate da nove strumenti dal suono di velluto.

www.marcmuellbauer.de
 

SUNDAY /SVIZZERA-GERMANIA

Giovedì 22 agosto 2013, ore 21:00
Chiesa parrocchiale di S. G. Battista, Piazza Grànda, Sonvico

entrata libera

Sunday

Zola Mennenöh_voce
Charis Charantzas_chitarra elettrica
Simon Quinn_composizione, contrabbasso

Sunday-semplice quanto dovrebbe suonare la musica: improvvisazione contrapposta alla meticolosa esecuzione di partiture scritte; impliciti ritmi di batteria benché risuonino soltanto tre intrecciate melodie, evocando la forza e la densità di un quartetto; sopra tutto regna però una fragile ma persistente atmosfera di musica cameristica. Un trio insolito raccoltosi a Berlino intorno al giovane contrabbassista ticinese Simon Quinn, autore del repertorio.

www.simonquinn.ch

Vimeo
 

JACOB KARLZON 3 /SVEZIA

Venerdì 23 agosto 2013, ore 21:00
Piazza Cattaneo, Castagnola

entrata libera

Jacob Karlzon

Jacob Karlzon_pianoforte, elettronica
Hans Andersson_contrabbasso
Robert Mehmet Ikiz_batteria

«Rammstein? Lo prendo per un complimento!» Interpellato sui suoi sempre sorprendenti universi sonori, Jacob Karlzon sorride. Tutt’altro che ironicamente: di cuore. Così forte e così di cuore come può un uomo di tale formato–molto forte appunto. «Già da ragazzo ascoltavo molta musica metal ed electro, malgrado la musica in sé non fosse nulla per pianisti. L’energia veicolata, però, lo è senz’altro. Ascoltare generi di musica che non si suonano apre nuovi orizzonti.» L’orizzonte di Jacob Karlzon è vasto: premiato musicista jazz dell'anno 2010 nella natia Svezia, ma conosciuto principalmente a fianco della pop-star Viktoria Tolstoy, ama lavorare con gli estremi. Brillante tecnica strumentale e altrettanto brillante impiego della tecnologia: la musica di Karlzon è improntata, oltre che dalle sue abilità pianistiche, anche da una grande fantasia per sonorità moderne. La definisce "technorganic", o anche "acoustic but electric".

www.jacobkarlzon.com

Youtube
 

SAMÚEL JÓN SAMÚELSSON BIG BAND /ISLANDA

Sabato 24 agosto 2013, ore 21:00
Parco di Villa Costanza, Viganello

entrata libera

Samúel Jón Samúelsson

Oskar Gudjonsson_sassofoni
Joel Palsson_sassofoni
Steinar Sigurdarson_sassofoni
Snorri Sigurdarson_tromba
Kjartan Hakonarson_tromba
Ivar Gudmundsson_tromba
Samuel Jon Samuelsson_trombone
Eythor Kolbeins_trombone
Kari Ragnarsson_trombone
Omar Gudjonsson_electric guitar
Hannes Helgason_organo Hammond, Fender Rhodes
Valdimar Sigurjonsson_basso elettrico
Helgi Helgason_batteria

Dopo la nube di cenere di Eyjafjallajökull–vi ricordate il vulcano che bloccò il traffico aereo di mezza Europa?–più nulla, dall’Islanda, ha causato un tale polverone come la Samúel Jón Samúelsson Big Band, un’abbondante dozzina di musicisti di Reykjavik. Ci propongono un ribollente magma musicale dal suono simile a un’eruzione vulcanica, tributario tanto di James Brown quanto di Kool & The Gang, Earth, Wind & Fire e Tower of Power. Samúel Jón Samúelsson, insignito con l’Icelandic Music Award, ha arrangiato e suonato per Sigur Rós e Mezzoforte, mentre dai primi Duemila capeggia, oltre all’omonima big band, anche il gruppo Jagúar, due formazioni che si avvalgono della crema della scena musicale islandese.

Samúel Jón Samúelsson Big Band

Youtube
 

A proposito di...

«Suono di una notte di mezza estate» nasce dopo otto edizioni consecutive del festival «Sonvico in Jazz», dimostrando il successo di un modello di manifestazione logisticamente "snello" e ambientato in periferia.

Con la recente aggregazione comunale sorge l'idea di distribuire delle proposte culturali su tutto il territorio di Lugano, valorizzando i molti e speciali luoghi nascosti nei nuovi Quartieri. «Suono di una notte di mezza estate» diviene così un'iniziativa di approvvigionamento culturale verso la gente, che permette una fruizione-per così dire-a chilometro zero.

Il programma vuole fornire uno spaccato dell'attualità musicale europea e svizzera, presentando degli artisti la cui musica si sposa con i suggestivi luoghi in cui si esibiscono, regalandoci forti emozioni.

«Suono di una notte di mezza estate» è una produzione di

/q3_a musicians' collective/
www.qtrio.ch

in collaborazione con

Città di Lugano - Lugano In Scena
www.luganoinscena.com
 

Press

Comunicato stampa

Marc Muellbauer   Sunday   Jacob Karlzon   Samuel Jon Samuelsson Big Band

Contatto